Le 7 ragioni principali per i quali i trader falliscono

Le 7 ragioni principali per le quali i trader falliscono

Lungo il mio percorso ho nteragito con moltissimi trader …

La maggior parte di loro fallisce!

Ti spiego il perché…

1) Sei prigro e non vuoi fare il lavoro di studio e ricerca

 

“Qual è la migliore media mobile con cui fare trading?”

“Posso usare 2 ATR per impostare il mio stop loss?”

“Quale indicatore è il migliore per individuare il trend?”

Cosa c’è di sbagliato in queste domande?

Mostrano segni di pigrizia e che non sei disposto tu a fare il lavoro per cercare ciò che ti serve.

Anche se ti dico che un metodo, una strategia o un indicatore sono i migliori, non avrai la convinzione di usarlo a lungo.

Perché?

Perché quando arriverà il drawdown…e fidati arriverà, lo abbandonerai e affermerai che non funziona. Quindi cercherai l’indicatore o la strategia successiva migliore e il ciclo si ripeterà.

2) Non convalidi i risultati delle tue strategie di trading

 

Probabilmente ti starai chiedendo:

“Che cosa significa convalidare?”

Quando tu convalidi una strategia, significa che l’hai testata e sai che è profittevole nel lungo termine. (Questo può essere fatto tramite backtesting, forward testing, ecc.)

La maggior parte dei trader non è disposta a convalidare i propri risultati. Non vuoi fare il lavoro. Non sei disposto a passare il tempo per capire se qualcosa funziona o no.

Invece, vuoi “copiare” la strategia di altri trader.

Sfortunatamente, non è così che funziona.

Perché se non convalidi le tue strategie, non avrai la fiducia di continuare ad usarle quando arriverà il drawdown (posso garantirtelo).

Ma se fai il lavoro di ricerca, convalidi le tue strategie e sai che è una strategia profittevole nel tempo allora il discorso cambia.

Riduci al minimo la paura di perdere perché sai che la tua strategia di trading ha un vantaggio sui mercati.

Riduci al minimo la paura dell’ignoto perché sai qual è il tuo massimo drawdown, il tasso medio di vincita, il tasso perdente, rischio di ricompensa, ecc…

Non cercherai costantemente la prossima “cosa migliore” perché hai qualcosa tra le mani che ha dimostrato di funzionare.

In altre parole, se convalidi le tue scoperte, aumenti le tue probabilità di diventare un trader che ha profitti costanti nel tempo.

3) Vieni influenzato da troppe opinioni e informazioni

 

Sai che ci sono miliardi e miliardi di siti Web?

Quindi, quando i nuovi trader vogliono conoscere i mercati, vengono sopraffatti da troppe informazioni!

Hai cose come Forex, Opzioni, Azioni, Futures, Indicatori, Price Action, RSI, MACD, Elliot Waves, Fibonacci, Stochastics, Pivot Points, ecc …

Da dove inizi?

Ecco perché se vuoi imparare come fare trading, devi iniziare pensando al tuo obiettivo.

Ecco un esempio:

  • Supponiamo che tu abbia un lavoro a tempo pieno e desideri fare trading part time quindi solo per mezza giornata
  • Il tuo obiettivo è battere i mercati guadagnando ovunque almeno dal 10 al 20% all’anno
  • Desideri un sistema di trading basato su regole precise in modo da poterlo seguire costantemente

Ora, una volta definiti i tuoi obiettivi, riesci a filtrare e a concentrarti solo sulle cose che contano per te.

In altre parole, puoi ignorare il trading di azioni sui prezzi, il day trading, le onde di elliot, i pattern grafici, il supporto e la resistenza, ecc. Perché è soggettivo e non è quello che desideri.

Invece, dovresti concentrarti sul trading di sistemi su time frame giornaliero perchè soddisfa il tuo obiettivo.

4) Stai facendo trading da solo

 

Ricordi quando eri a scuola?

Avevi un insegnante per ogni materia da cui imparare.

Al di fuori delle lezioni, hai avuto un allenatore (che si tratti di calcio, basket e così via) per fornire feedback in modo da poter migliorare il tuo gioco.

E anche quando “insegui” la ragazza dei tuoi sogni, hai amici che ti consigliano,ti danno suggerimenti e trucchi su come conquistarla.

Chiaramente, in ogni fase della tua vita, hai avuto qualcuno con esperienza per darti dei feedback, consigli e trasmetterti conoscenze.

Ma quando si tratta della tua carriera da trader …

… lo fai da solo.

E capendo le cose da soli, si affrontano domande come …

“Questa strategia di trading funziona? Ho un vantaggio nei mercati? Come faccio a sapere cosa funziona e cosa no? ”

Ora, non sto dicendo che non puoi farcela da solo.

Puoi … con duro lavoro, determinazione.

Ma immagina:

Quanto tempo, fatica e denaro risparmierai se hai un mentore?

Nel caso in cui non si sia consapevoli …

Paul Tudor Jones aveva Eli Tulis come suo mentore.

Jerry Parker aveva Richard Dennis come suo mentore.

Stan Druckenmiller aveva George Soros come suo mentore.

Ognuno di questi trader leggendari aveva qualcuno che li guidasse per portare il loro trading ai massimi livelli.

E tu?

5) Non hai le aspettative giuste

 

Vorrei condividere con te un segreto …

Durante i miei studi universitari, ho sognato di diventare un trader a tempo pieno subito dopo la laurea.

Nessun capo a cui rispondere.

Non c’è bisogno di lavorare per nessuna azienda.

Il mio piano era di prendere tutti i miei risparmi di 5.000 euro e prendere in prestito altri  5.000 euro da mio padre (per un totale di € 10.000) per fare trading a tempo pieno.

Ho pensato che se fossi riuscito a guadagnare € 2000 al mese, allora sarebbe stato abbastanza per sopravvivere e realizzare il mio sogno.

Ed è quello che ho fatto.

Ma 6 mesi nella mia “carriera da trader”, le cose non hanno funzionato nel modo in cui avrebbero dovuto.

Non solo il mio conto di trading stava “sanguinando”, ma mi affidavo anche ai miei genitori per il sostegno finanziario.

È stato allora che mi sono reso conto che non avevo le aspettative giuste per cominciare.

Ecco perché…

1. Nessun skillset adeguato

Ho tentato di fare trading a tempo pieno senza avere le competenze adeguate.

Lascia che ti chieda, permetteresti a un chirurgo di operarti se tutto ciò che faceva fosse leggere qualche libro?

Diamine no!

2. Mancanza di capitale per fare trading

Se ci pensi, avevo bisogno di un rendimento del 30% ogni mese per soddisfare le mie esigenze di vita (il che non è realistico).

Ciò ha comportato la sindrome del “bisogno di fare soldi” e mi ha fatto infrangere le mie regole – e mi ha portato ad affrontare perdite più grandi del previsto.

Morale della favola?

Il trading non è un modo rapido per arricchirsi.

È un’abilità di fare soldi per far crescere la tua ricchezza costantemente a lungo termine.

6) Non hai questa cosa importantissima nel trading

 

Ero solito pensare…

Il trading è psicologico all’80%.

Il trading consiste nel seguire il tuo piano.

Il trading ha una corretta gestione del rischio.

Ed è vero.

Ma è inutile se non hai un vantaggio.

Questo mi ha colpito molto quando ho letto Market Wizards e Jack Schwager.

Immagina di giocare d’azzardo in un casinò.

Tu adotti una corretta gestione del rischio e mantieni piccole le tue puntate.

Indovina un po ‘?

Perderai ancora e ancora.

Perché?

Perché non hai un vantaggio rispetto al casinò.

Senza un vantaggio, anche la migliore gestione del rischio e la psicologia non ti salveranno.

La linea di fondo è questa …

Se vuoi essere un trader prfittevole, devi avere un vantaggio.

7) Ti concentri sulla tattica, non sui principi

 

Innanzitutto, lasciami spiegare quali sono le tattiche.

Le tattiche si riferiscono a cose come, entrate, uscite, migliori impostazioni degli indicatori, ecc.

Il problema con la tattica è che non vedi il quadro generale…

Ad esempio, una strategia trand following è supportata da 5 principi …

  1. Segui il prezzo
  2. Compra in alto e vendi più in alto
  3. Fai trading su una varietà di mercati
  4. Rischia una frazione del tuo capitale per ogni operazione
  5. Segui il tuo stop loss

Se segui da vicino questi 5 principi, hai buone possibilità di fare soldi sui mercati.

Ma, se ti concentri sulle tattiche come per esempio il punto di ingresso, stop loss o pattern grafici, allora ti stai perdendo il quadro generale.

Quindi la lezione è questa:

Concentrati sempre prima sui principi generali, non sulle tattiche.

Perché puoi avere le “migliori” tattiche al mondo, ma se si basa su principi sbagliati, finirai comunque per perdere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *